Il PD cresce. Il PDL è vicino.

Sondaggio La Politica.

Poche son le cose chiare in questo sondaggio CAWI settimanale.
Il Pd torna a salire dopo l’erosione di consensi da parte di IDV e FLI, mentre continua il travaso verso SEL.
Il Partito Demoratico, oggi, ha solo un punto e mezzo percentuale dal primo partito del paese.
Il PDL, piuttosto, risente dell’erosione costante di FLI e riesce a limitare i danni in virtù del fatto che recupera sulla Lega Nord e su La Destra. Un assestamento interno insomma.
L’IDV continua a calare vista l’emorragia di voti che lascia a Fini, Grillo e Vendola oltre che a Bersani.
La Lega, come dicevamo, perde quota ma solo per percentuali. I suoi 3milioni di voti consueti li prenderà eccome.
In calo l’UDC che risente della concorrenza del nuovo alleato che, tuttavia, porta a casa un risultato utile ad accreditare il neonato Popolo della Nazione di un ottimo 15,4%
Restando sempre alle coalizioni il trio PD-IDV-SEL sfiora il 40% e lo supera fino al 41,7%, con l’aggiunta delle piccole compagini, per arrivare al 43% con FDS.
La Destra punta al 40% ma si ferma al 39,2%.

Va detto, che in queste condizioni, per il Centrosinistra ci sarebbe maggioranza alla Camera,  mentre al Senato, essendo solo numerica, necessiterebbe dell’accordo di FDS e della desistenza di Grillo.
Fantapolitica, insomma.

LA DESTRA: 1,1%
PDL: 26,9%
LEGA NORD: 11,2%
TOTALE: 39,2%


FLI: 8%
MPA: 1,2%
UDC: 5,5%
API: 0,7%
TOTALE: 15,4%


PD: 25,3%
RADICALI: 0,9%
IDV: 6,4%
PARTITO SOCIALISTA: 0,7%
SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’: 7,9%
VERDI: 0,5%
TOTALE: 41,7%
+
FDS: 1,3%
TOTALE: 43%


M5S: 2,3%




Autore:
La Politica


Criteri formazione campione:
Campione casuale rappresentativo dell’universo di riferimento.
Stratificato per classi di età, sesso, titolo di studio, occupazione, area di residenza.


Metodo di raccolta delle informazioni:
Metodologia CAWI.


Numero delle persone interpellate:
921 intervistati.


Data in cui è stato realizzato il sondaggio:
Tra l’8/12/2010 e il 15/12/2010








Luigi De Michele

Advertisements

4 thoughts on “Il PD cresce. Il PDL è vicino.

Comments are closed.